Annunci
Annunci
  • Seguimi anche su Bricciole d’info – farfugliamenti

  • DEDICATO A:

    Un forte abbraccio alla mia famiglia; a mio figlio, che con le sue "bricciole" (impossibile fargli capire l'errore ), mi ha dato l'ispirazione per il titolo del blog e al mio piccolo cucciolo che vorrebbe già scrivere al pc come la mamma!

  • Translate

  • Categorie

  • Ultimi post

  • Archivi

  • Login

  • Se pensi che questo blog

    ti abbia lasciato un segno,

    e lo ritieni utile,

    puoi sostenerlo

    offrendomi un caffè

  • Member of The Internet Defense League

Come realizzare murature in blocchi faccia a vista

I blocchi faccia a vista sono molto particolari in quanto, nella loro semplicità, riescono a dare particolarità alla casa. Per loro natura, sia mattoni, sia pietre a vista, donano un aspetto
rustico, che riporta alle case rurali di una volta.

Cosa si può fare con i blocchi a vista?

Diverse sono le pose in opera che è possibile fare. Una casa completamente in mattoni a vista acquista un valore economico molto alto; inoltre ha una grande comodità di manutenzione. A
differenza degli altri tipi di muratura, non ha bisogno di essere intonacato, pitturato, rinfrescato ogni poco tempo. Per la stessa ragione, un caminetto o un angolo di una parete interna
acquistano armonia e movimento. Così come il recinto di un giardino è molto più in “sintonia” con la natura piuttosto che una ringhiera.

Cosa occorre?

Per poter fare dei muri con dei blocchi faccia a vista occorre procurarsi alcuni strumenti, prima di iniziare i lavori, in modo tale da avere tutto a portata di mano senza dover correre al
centro edile all’ultimo momento.

  • Strumenti di misura: metro flessibile, rollina da 20 metri, livella con bolla, filo a piombo, lenza per segnare gli allineamenti, puntelli, squadra grande di legno, distanzieri.
  • Per l’impasto: cazzuola, secchiello (per piccoli impasti), badile (per impasti medi), carriola o betoniera (per grandi impasti).
  • INOLTRE: scalpelli per rompere e sagomare parti di muratura, spatole, spugne.

Quale tipo d’impasto usare?

Quando si esegue un qualsiasi lavoro, è molto importante fare l’impasto correttamente.

  • Malta di calce: è ottimo per i mattoni da interno e si ottiene con 3 parti di sabbia da fiume, 1 parte di calce e 1 parte di acqua.
  • Malta di cemento: ottimo per i mattoni da esterno. Si ottiene con 1 parte di cemento, 4 parti di sabbia di fiume, 1 parte di acqua. Preparato l’impasto, usarlo subito perché tende ad
    asciugarsi rapidamente.

Messa in posa

Prima di iniziare la messa in posa, segnare nel terreno le misure dell’opera, con una lenza e dei puntelli, prendendo le misure esatte con il metro. Tracciare il perimetro, posare i blocchi,
che per miglior tenuta vanno prima bagnati. L’impasto va posto sul mattone, assicurandosi che aderisca perfettamente, sulla parte inferiore e sul laterale che va a contatto col mattone
precedente. Per far sì che i mattoni siano posti tutti alla stessa distanza, aiutarsi con i distanzieri e con la livella. Posta la prima fila, porre il filo a piombo che serve per posare i
mattoni perpendicolari al terreno. Le file successive alla prima vanno poste da creare un incrocio con le precedenti.

Rifinitura

Finita la posa, riempire gli spazi stando attenti a non sporcare i mattoni col cemento. Nel caso, pulire immediatamente con una spugna bagnata.

Finiti i lavori, pulire perfettamente tutti gli attrezzi: saranno pronti all’uso per un eventuale riutilizzo.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: