Annunci
Annunci
  • Seguimi anche su Bricciole d’info – farfugliamenti

  • DEDICATO A:

    Un forte abbraccio alla mia famiglia; a mio figlio, che con le sue "bricciole" (impossibile fargli capire l'errore ), mi ha dato l'ispirazione per il titolo del blog e al mio piccolo cucciolo che vorrebbe già scrivere al pc come la mamma!

  • Translate

  • Categorie

  • Ultimi post

  • Archivi

  • Login

  • Se pensi che questo blog

    ti abbia lasciato un segno,

    e lo ritieni utile,

    puoi sostenerlo

    offrendomi un caffè

  • Member of The Internet Defense League

La formula magica del buon blog

e28ad-c360_2013-05-05-14-16-28-368  Tanto si è discusso sui modi, sui sistemi, “formule magiche”, su come ottenere nuovi e maggior visitatori!

Ma non semplici utenti di passaggio, No.

Persone con nome e cognome, che ammirano il nostro lavoro, persone che considerano i nostri suggerimenti, le nostre idee, importanti.
Persone che diventano grandi amanti del nostro blog.

Il sogno di molti/tutti i blogger?
La paura più grande è trovare indifferenza da parte del lettore, accorgersi che è approdato nel nostro blog per caso e che niente lo ha stimolato al punto di soffermarsi e magari ritornare. In poche parole, accorgersi che non siamo riusciti a far centro ne nel cuore ne nella mente del lettore.

Aiuto… che fare? Sarebbe bello avere la soluzione immediata, quella “formuletta magica” che scaccia via, in un batter d’occhio, lo spirito della NON VISIBILITA’.

Purtroppo, tale soluzione, non esiste.

Troppi sono i fattori, così come tanti sono i lettori.

Si può però cercare di apporre alcune modifiche che aiutano a eliminare almeno le parti più negative del nostro blog.

Uso dei Widgets

Vanno molto di moda.
Utili per molti versi, rendono più spigliato e mobile il blog, gli danno corpo e anima. Ma, il troppo stroppia.

Troppi Widgets distraggono dalla lettura, sono come le caramelle per i bambini.
Inoltre alcuni rallentano l’apertura della pagina, portando il lettore a chiudere prima che questa si sia caricata completamente.

Pochi ma buoni ed essenziali.

Uso degli annunci

Come per i widgets, stessa cosa per gli annunci.

Un blog ricco di annunci, da la sensazione di essere uno shop online
Chi entra nel nostro blog, però, non lo fa per acquistare prodotti.

L’annuncio va bene, in Italia è, si può dire, l’anima del guadagno del blog, ma va usato con parsimonia.

Uso delle immagini

Un blog senza immagini è un blog vuoto, quasi senza spirito e senza anima.

Allo stesso modo, troppe immagini, a meno che non siano essenziali, come in una presentazione fotografica, possono distrarre, dal contenuto, far pensare che il blogger non avesse niente da scrivere  e che abbia occupato lo spazio con le immagini tanto per riempire la pagina.

Anche nell’uso delle immagini è necessario usare l’equilibrio.

Uso della scrittura

“Ma parla come mangi”

Quante volte lo abbiamo sentito dire?

Ma in questo caso cosa vuol dire?

Semplicemente parlare in maniera comprensibile, scorrevole, leggera e corretta.

Troppi termini tecnici stancano, troppo dantismo è pesante.

Altra cosa importante è il   carattere, che non deve essere ne troppo grande, ne troppo piccolo.

Cambiare troppe pagine per leggere un articolo o doversi portare una lente di ingrandimento sono entrambi fastidiosi per chi legge.

Anche la formattazione deve trovare un giusto equilibrio e, soprattutto, deve mirare a portare l’attenzione a ciò che vogliamo porre  in evidenza, a ciò che il lettore non deve dimenticare.

PER CONCLUDERE

Un buon blog inizia, intanto, con l’equilibrio, perché ciò che deve colpire è il contenuto, non il contorno.

Ciò che porta il lettore a innamorarsi del blog, sono le idee del blogger non i volantini e i fiocchetti che aggiungiamo.

Voi come avete impostato il vostro blog?

Avete altri consigli da dare?

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

4 commenti

  1. ma soprattutto bisogna ricordarsi una cosa: siamo costantemente bersagliati da input, messaggi, stimoli, e i nostri blog, belli o brutti che siano, si aggiungono a questa ondata di stimolazioni…quindi bisogna anche armarsi di pazienza e umiltà ed accettare di passare un pò inosservati!!

    Rispondi
    • Hai pienamente ragione, anche perché, se così non fosse, non continueremo a scrivere, giorno dopo giorno. Io, ne sono l’esempio lampante 😛

      Rispondi
      • E’ vero…mannaggia io ultimamente ho pochissimo tempo e scrivo poco, ma verranno tempi migliori!!

      • Tutti abbiamo dei periodi di vuoto, poco tempo, idee offuscate, malessere generale, apatia, è normale… Passato il periodo, si ricomincia, con più sprint, con più voglia. Credimi 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: