Annunci
Annunci
  • Seguimi anche su Bricciole d’info – farfugliamenti

  • DEDICATO A:

    Un forte abbraccio alla mia famiglia; a mio figlio, che con le sue "bricciole" (impossibile fargli capire l'errore ), mi ha dato l'ispirazione per il titolo del blog e al mio piccolo cucciolo che vorrebbe già scrivere al pc come la mamma!

  • Translate

  • Categorie

  • Ultimi post

  • Archivi

  • Login

  • Se pensi che questo blog

    ti abbia lasciato un segno,

    e lo ritieni utile,

    puoi sostenerlo

    offrendomi un caffè

  • Member of The Internet Defense League

Creo un blog perché…?

image

Creo un blog perchè…?
Ti sei mai chiesto per quale ragione hai creato un blog?
Cosa pensavi di ottenere scrivendo giorno dopo giorno? Quale è il tuo obiettivo finale?
Personalmente sono domande che mi sono posta numerose volte, in particolar modo quando per ragioni non dipendenti da me, mi ritrovo a dover abbandonare per un certo periodo.

In quei periodi mi assale un vuoto indescrivibile, come se mi mancasse qualcosa. In modo assurdo, azzardato, potrei considerare il blog come a una pianta, qualcosa che giorno dopo giorno coltivo, innaffio, concimo, fino a vederne crescere i frutti.
Capita però che i frutti non arrivino ed è in quei momenti che mi pare tutto inutile, solo grande perdita di tempo.

Capita anche a te vero?
Pensi che non abbia senso scrivere, in fin dei conti ti pare di non arrivare a un fine. Pensi che tutto il tempo impiegato si stia perdendo nel vuoto, non ti stia restituendo le carte che ai giocato.

Forse è il momento che tu ti ponga delle domande e ti dia delle VERE risposte!

Chiediti: perché ho iniziato a scrivere un blog?

Numerose sono le ragioni che ti anno spinto a scrivere. Posso azzardare due risposte:
1. ami la comunicazione e nel blog hai visto un modo veloce di poter comunicare col mondo intero senza necessariamente doversi spostare.

2. volevi un guadagno extra, o senza lavoro volevi trovare un modo per farti conoscere con la speranza di essere contattato da qualcuno con un’offerta allettante.

Dati una risposta.

1. Riesci veramente a comunicare con gli altri? Ogni tanto ricevi un qualche commento. e i social dove condividi i tuoi post, nascono delle discussioni in relazione a ciò che hai scritto?
Quando la comunicazione arriva a segno si hanno dei riscontri, positivi o negativi, non importa, fortunatamente siamo persone diverse con idee e prospettive che cambiano in relazione alle proprie esperienze personali. Nonostante ciò è divertente leggere, sentire il parere altrui a riguardo, capire cosa ne pensano, sentire cosa farebbero loro nella stessa situazione.
Riuscire a comunicare con l’altra parte del mondo, dove usi e costumi, modi di agire, sono completamente diversi. Confrontarsi, relazionarsi, crescere e imparare e riuscire a lasciare negli altri un segno di noi, della nostra esistenza. Consapevoli che in un certo senso siamo diventati immortali perché, qualcuno, in un punto qualsiasi di questa terra, prima o poi leggerà il nostro nome e le nostre opinioni.

2. Stai ottenendo il tuo guadagno? Hai trovato finalmente il lavoro che desideravi?
Probabilmente, solo quando hai iniziato, quando, le piattaforme che offrivano tale possibilità erano più propense a guadagni più alti. Oggi, la concorrenza è spietata, molti blog e i guadagni sono calati a dismisura.

Forse è ora di cambiar strategia!

Ricercare personalmente i clienti che pagano per inserire pubblicità mirata, dimostrare le proprie competenze.
O probabilmente il blog che hai creato non è attinente alle tue aspettative di lavoro, a ciò che veramente vuoi fare nella vita. Se cerchi, infatti un lavoro in campo umanistico, a ben poco può servirti condividere ricette.
In fin dei conti, col blog ci si presenta, ci si fa conoscere (non a caso, nella maggior parte  dei moduli online per richieste di lavoro c’è anche il campo “sito web”).

Il blog, anche se non ci si rende conto, parla di noi, di cosa siamo, cosa facciamo, come ci relazioniamo. Lo si può considerare una sotto forma di curriculum, spesso, molto più dettagliato di quello ufficiale, in quanto, proprio perchè blog, ci si sente liberi  di esprimersi liberamente, di raccontarsi, di esporsi, mostrandosi per ciò che si è e non per ciò che si vorrebbe essere.

Poniti altre domande e dati una risposta!

Ne trovi? Si? Ti va di condividerle?
Sono veramente curiosa di conoscerle! Potrebbero essere di grande aiuto 😉

Scritto da Briccioledinfo

Annunci
Lascia un commento

2 commenti

  1. eh questa è una bella domanda!!!
    a volte la gente, come nel mio caso, lo fa solo per conoscere altra gente e scambiarsi pareri, senza pretese.
    E poi è bello condividere con gli altri quello che sei .. che magari chi ti è vicino neanche conosce. Guadagno?? questa è la crisi che fa parlare??? Ho paura che questa crisi stia diventando un po’ una scusa -.-‘

    Rispondi
    • Diciamo che stiamo diventando leggermente poggia – piani, classica all’italiana!
      Nuove regole, nuove leggi, insegnano ai giovani a stare comodi in poltrona: sfruttamento minorile lavorare prima dei 18… a meno che non lo si faccia in nero.

      Ho iniziato per guadagno e, una volta il vero extra esisteva! Oggi continuo solo perché amo comunicare, amo conoscere nuove idee, nuova gente, diversi modi di concepire il mondo che ci circonda e il blog mi aiuta molto in questo.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: