• Seguimi anche su Bricciole d’info – farfugliamenti

  • DEDICATO A:

    Un forte abbraccio alla mia famiglia; a mio figlio, che con le sue "bricciole" (impossibile fargli capire l'errore ), mi ha dato l'ispirazione per il titolo del blog e al mio piccolo cucciolo che vorrebbe già scrivere al pc come la mamma!

  • Translate

  • Categorie

  • Ultimi post

  • Archivi

  • Login

  • Se pensi che questo blog

    ti abbia lasciato un segno,

    e lo ritieni utile,

    puoi sostenerlo

    offrendomi un caffè

  • Member of The Internet Defense League

Esiste l’obbligo di postare per un blogger?

image

Sinceramente, te la dico schietta, oggi non avevo voglia di scrivere.
Anzi per dilla tutta l’unica voglia che avevo era quella di chiudere battenti per sempre.

Alleluja! Lo so, probabilmente sarebbe stata la tua fortuna, niente più stress da parte mia!
Cosa mi ha fatto cambiare idea?

Sono uscita a fare le mie commissioni,  impegni di tutti i giorni per me, ormai e mentre ero lì, in sala d’attesa che aspettavo il mio turno, mi son chiesta:
• è giusto che smetta?
• come mi sentirei dopo?
• posso considerarlo un impegno quello del blogger free lancer non retribuito?

Ebbene, non ho avuto problemi a rispondermi.
Uscire, cambiare mura, fa bene a vedere le cose sotto un altro punto di vista.

Ecco cosa mi sono risposta

• no, non è giusto innanzi tutto per me. Fare la blogger non è il mio pane quotidiano, non guadagno niente, adesso, ma è il mio pane mentale. Scrivo post dedicati a chi è alle prime armi, a chi ha bisogno del classico bastone a cui aggrapparsi per muovere i primi passi. Forse non è molto, ma il fatto, di riuscire ad aiutare o a chiarire le idee almeno a una persona su mille, mi fa star bene.
Forse dovrei farmi pagare per questo 😛 – come mi ha consigliato qualcuno, ma mi manca la stoffa!

• proprio perché è una cosa che mi fa star bene e in pace con me stessa, so già che non riuscirei a farlo. Mi mancherebbe lo scrivere quelle poche righe che magari più di una volta leggi svogliatamente solo per farmi un favore. Pubblicare questi post è un modo come un’ altro per sfogarmi. No, non potrei mai!
E poi non si sa mai, metti il caso che un bel giorno la ruota giri anche per me e diventi ricca e famosa? In fin dei conti, non è il sogno di molti?

• si, in un certo senso è un impegno. Ogni promessa è debito e, il giorno che ho iniziato a postare su questo blog, mi son promessa che mi ci sarei impegnata anima e corpo. Ho un debito con me stessa. Ma anche con te che mi leggi, che mi segui e che magari hai voglia di continuare a seguirmi. Insomma, è un impegno morale, non sigillato, che non riesco a non mantenere. La parola, a casa mia, vale più di mille scritti.
Mi sentirei in colpa a non proseguire (tua sfortuna!)

E  così eccomi qui, a continuare a postare perché sono convinta che sia la cosa più giusta, anche nel caso che le persone che ti seguono siano ben poche.  Ogni impegno preso, va sempre portato a termine. Forse modificato nel tempo, si cresce, si fanno nuove esperienze, si vivono nuove emozioni. IN ogni caso non va mai lasciato a metà strada.
Quindi il blogger ha l’obbligo di  postare?

A mio modesto parere, SI.

Non inteso nel pieno significato della parola come dovere imposto. Ma come impegno, innanzi tutto verso se stesso e poi verso chi lo segue e che magari trae beneficio da ciò che scrive. Nel piccolo è un modo come un altro di far del bene, una piccola azione quotidiana.

Tu che scrivi tutti i giorni o che in un certo senso ti sei prefissato delle continuità, cosa ne pensi?
Credi si possa smettere e ricominciare a piacimento?
Oppure pensi che in un certo senso è un impegno, nonostante tutto, che bisogna mantenere?

Scritto da Briccioledinfo

Advertisements
Lascia un commento

4 commenti

  1. Un bellissimo manifesto delle tua persona.

    Rispondi
    • Credo di non sbagliare nel dire che è più o meno lo stesso sentimento di molti blogger (per passione, non per guadagno o interesse lavorativo)

      Rispondi
  2. Sì, per me è un impegno da mantenere, per me stesso soprattutto, ovviamente, ma anche per i lettori, che si aspettano di leggere post nel blog che seguono.

    Smettere e ricominciare si può, ma rischi di perdere lettori.

    Rispondi
    • Il tuo impegno, si sente quasi a pelle, nonostante il monitor 🙂 – Ma la mia, non è paura di perdere i lettori, va al di là di questo. L’impegno che ho preso con loro dal momento che mi seguono è come una sorta di legame. Quasi come quando prendi l’abitudine di prendere un caffè col tuo migliore amico, tutti i giorni, se ne salti uno, anche per ragioni non dipendenti da te, ti senti in colpa.
      Chi mi segue è perché in un certo senso ha trovato anche una sola virgola che lo accomuna ai miei pensieri, abbiamo un qualcosa, seppur minuscola che ci lega. E difficile da spiegare, ma spero di essere riuscita a far capire il mio pensiero

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: