Annunci
Annunci
  • Seguimi anche su Bricciole d’info – farfugliamenti

  • DEDICATO A:

    Un forte abbraccio alla mia famiglia; a mio figlio, che con le sue "bricciole" (impossibile fargli capire l'errore ), mi ha dato l'ispirazione per il titolo del blog e al mio piccolo cucciolo che vorrebbe già scrivere al pc come la mamma!

  • Translate

  • Categorie

  • Ultimi post

  • Archivi

  • Login

  • Se pensi che questo blog

    ti abbia lasciato un segno,

    e lo ritieni utile,

    puoi sostenerlo

    offrendomi un caffè

  • Member of The Internet Defense League

Come far conoscere il tuo #blog a nuovi utenti

image

Non dirmi che non è uno dei tuoi più grandi desideri! 😛
Lo sappiamo tutti, lo so io e lo sai soprattutto tu, che se scrivi in un blog è perché vuoi che qualcuno ti legga, vuoi che qualcuno condivida ciò che hai da dire, vuoi cercare di creare un contatto vero.

Quando ciò non accade, non ti senti soddisfatto. Ti sembra di aver scritto per niente.
Tanto valeva scrivere su un diario segreto senza pubblicare.

Ci si sente in trappola, si ha la voglia di mollare tutto.

SBAGLIATO!

Abbattersi è un diritto, ma rialzarsi è un dovere!
Bisogna prendere il toro per le corna e smuovere la situazione.

Totò avrebbe detto “Siamo uomini o caporali?”
Be’, io non sono ne caporale ne tanto meno uomo 😛 ma donna con le p…. e dopo essermi depressa un po’, mi devo rialzare, devo ritrovare il sorriso e la voglia di continuare e, lo faccio con tutte le mie forze.

Non credo che tu sia da meno! Devi solo ritrovar la forza di farlo e magari usare qualche tecnica che ti sia da supporto.

Ne vogliamo vedere qualcuna insieme? Giusto qualche chicca da tener a mente.

Non lasciarti mai prendere la mano dalla disperazione. Per ottenere qualsiasi risultato bisogna lavorar sodo. Più in alto vuoi portare il tuo blog, maggiore è l’impegno e il lavoro che devi fare. Che tu stia iniziando, che tu lo debba riprendere in mano o che ormai ci lavori da anni, non ha importanza. Un bambino cade, ma si rialza sempre con la voglia di correre, il tuo blog non è da meno.

Stabilisci cosa vuoi raggiungere e direziona il tuo blog verso quel traguardo. Chiediti perché scrivi e cosa vuoi ottenere: visibilità, successo, coinvolgimento, valore in più per la tua carriera… Cosa vuol dire direzionare il blog? Vuol dire scrivere argomenti che portino il blog verso l’obiettivo che ti sei prefissato. Se vuoi fare il pittore, a ben poco ti serve parlare bignè al cioccolato.

In ogni cosa negativa c’è sempre un briciolo di positività. Forse non la vedi, ma c’è. Trasforma quindi tutto ciò che a prima vista ti appare negativo in positivo. Per fare un esempio: se usi il tuo blog per scrivere i tuoi dolori, le tue preoccupazioni, potresti sfruttarlo per dare dei buoni consigli finali. Usa la tua esperienza, spiega come sei riuscito a saltarne fuori. Se da un lato gli utenti sono attratti da letture sconvolgenti, è anche vero che aspettano sempre di leggere  una storia a lieto fine.

Un blogger sorridente fa sempre colpo. Un blogger capace di sorridere, capace di mostrare allegria, attira, anche quando gli argomenti che tratta non sono dei migliori o non sono condivisi da tutti. Per quanto tempo riusciresti a leggere un blog serio, simile a un trattato universitario? E’ più facile seguire un blog che quanto meno ti fa sentir rilassato, che ti riesce a coinvolgere anche quando l’argomento non ti interessa per niente.

Fatti conoscere. Non chiuderti in una scatola blindata. Tu parleresti mai con chi non conosci? Sbaglio o è la prima cosa che ci insegnano i nostri genitori. Non credi che facciano lo stesso anche gli altri? Il mistero va bene, non è che devi raccontare vita, morte e miracoli della tua vita! Ma racconta un po’ di te, dei tuoi pensieri attinenti lo stesso blog che stai scrivendo, racconta, fra le righe, del cane che ti ha morso la gamba… Insomma fa capire che persona sei.

Correggi i link Questa è la parte tecnica del lavoro da fare. Fa in modo che nei link appaia il titolo del post e non un numero indefinito. Chi legge ama sapere cosa sta cliccando.

Condividi. Esistono diversi social su cui condividere, usane due o tre e condividi. Condividere solo in un social, a meno che non sia abbiano molti amici, riduce le possibilità di farsi conoscere restando chiusi in quel cerchio chiuso.
Spesso mi capita di vedere le condivisioni solo degli ultimi post. Molto riduttivo. Non tutti quando aprono la pagina del blog vanno a rileggere i post precedenti. E’ stancante!
Ogni tanto ricondividi i post di vecchia data, magari cambiando un po’ il titolo. Se il tuo post si intitola Come fare la pasta in casa, puoi ricondividerla in Cuoco provetto con la pasta fatta in casa o ancora Pasta fatta in casa e sai cosa mangi.

Questo sistema ti da la possibilità di raggiungere utenti diversi. Usa la fantasia, so che non ti manca.

Scritto da Briccioledinfo

Annunci
Lascia un commento

13 commenti

  1. Yaila

     /  novembre 4, 2013

    Una bellissima guida per l’uso, ma soprattutto una grande ispirazione! Buona giornata!

    Rispondi
  2. stefymas84

     /  novembre 15, 2013

    Grazie per la tua carica di ottimismo e positività. L’articolo è stato un valido aiuto.

    Rispondi
  3. ho iniziato il mio blog proprio oggi, e questa è stata una scarica di positività! grazie!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: