• Seguimi anche su Bricciole d’info – farfugliamenti

  • DEDICATO A:

    Un forte abbraccio alla mia famiglia; a mio figlio, che con le sue "bricciole" (impossibile fargli capire l'errore ), mi ha dato l'ispirazione per il titolo del blog e al mio piccolo cucciolo che vorrebbe già scrivere al pc come la mamma!

  • Translate

  • Categorie

  • Ultimi post

  • Archivi

  • Login

  • Se pensi che questo blog

    ti abbia lasciato un segno,

    e lo ritieni utile,

    puoi sostenerlo

    offrendomi un caffè

  • Member of The Internet Defense League

i 10 libri da portare in vacanza

Vacanze vuol dire viaggi. Panorami lontani, silenzio, acqua limpida…e un sacco di tempo per leggere tanti, tantissimi libri.
Un viaggio ancora diverso, una magia coinvolgente, un insieme di pagine che parlano alla testa e al cuore filtrando attraverso la parola scritta – e scritta bene – i sentimenti più diversi, dai più luminosi ai più oscuri.

Una lista ideale di dieci libri da infilare nel trolley o nel bagaglio a mano, per cui trovare un posto nella borsa da spiaggia o da leggere davanti a un panorama montano. Non c’è un ordine preciso, e come ben sa chi ama i libri possono essere letti tutti da cima a fondo, o solo sfogliati per cercare il “proprio”…o perchè no, uno spunto o un suggerimento per creare il proprio personalissimo bagaglio di pagine e parole per le vacanze.

crowe_libro-kDfE--1280x960@Produzione

1. Sara Crowe – Campari a Colazione (Harlequin Mondadori)
Anni ’80. Sue Bowen ha diciassette anni e una vita piena di complicazioni e di personaggi eccentrici. E’ qui imparerà a sviluppare il suo amore per la scrittura, ad amare…e a bere Campari a colazione. Un libro in cui tuffarsi.

2. Jonathan Galassi – La Musa (Guanda)
Un libro sui libri. Sull’ amore per i libri, e sul mestiere di chi con i libri lavora per farli nascere, una storia di scrittori ed editori ambientata nella cornice sempre affascinante di New York.

3. Jenny Offill – Sembrava una felicità (NNE)
Un piccolo gioiello da parte della Offil, che racconta la vita con abilità, poesia e un pizzico di sarcasmo

Cover-Offill-HRES-620x372

4. Ernest Hemingway – Fiesta (Mondadori)
Un grande classico della letteratura, da riprendere in mano ancora una volta – o magari per la prima volta. Per chi l’ ha amato, da divorare anche i Quarantanove Racconti.

5. Kate Atkinson – Vita dopo Vita (Editrice Nord): Impossibile lasciare il libro della Atkinson per più di qualche momento, staccarsi dal racconto di Ursula Todd, che muore e rinasce innumerevoli volte in un mosaico affascinante attraverso i generi letterari.

6. J. R. Moehringer – Il bar delle grandi speranze (Piemme)
Un romanzo di formazione meraviglioso, in cui il protagonista è centrale tanto quanto il bar del titolo e i suoi colorati, ruvidi frequentatori abituali. Quasi un obbligo, per chi ha già amato Open, dello stesso autore.

7. Francesca Marzia Esposito – La forma minima della felicità (Baldini&Castoldi)
Una storia sul passare del tempo, che scorre e logora anche chi non lo vuole, chi rimane immobile, una storia sulla solitudine. Finchè nella vita non irrompe qualcosa di inaspettato, scombinando le carte. Per Luce, barricata in casa, è la piccola Viola.

8. Jonathan Miles – Scarti (Minimum Fax)
Un libro imprevedibile, un romanzo corale fatto di personaggi imperfetti e reali. Storie che convergono verso un epilogo indimenticabile, che prende il via proprio dagli scarti – metaforici o reali – dei protagonisti. E una profonda riflessione sull’ etica della nostra società consumista dal rifiuto facile.

libri_starnone

9. Domenico Starnone – Lacci (Einaudi)
Un piccolo libro lunare e notturno su cosa rimane quando l’ amore è finito. Un libro che colpisce e stende come un colponello stomaco, intensissimo, vero e struggente.

10. Marco Missiroli – Atti osceni in luogo privato (Feltrinelli)
Da Parigi a Milano, le avventure di Libero Marsell alla scoperta dell’ amore e dell’ oscenità nel suo senso più puro, quella che libera da frasi fatte e atti dovute. Lo stupore di esistere di un personaggio sensibile che cresce pagina dopo pagina sotto gli occhi del lettore..

Articolo successivo
Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: