Annunci
Annunci
  • Seguimi anche su Bricciole d’info – farfugliamenti

  • DEDICATO A:

    Un forte abbraccio alla mia famiglia; a mio figlio, che con le sue "bricciole" (impossibile fargli capire l'errore ), mi ha dato l'ispirazione per il titolo del blog e al mio piccolo cucciolo che vorrebbe già scrivere al pc come la mamma!

  • Translate

  • Categorie

  • Ultimi post

  • Archivi

  • Login

  • Se pensi che questo blog

    ti abbia lasciato un segno,

    e lo ritieni utile,

    puoi sostenerlo

    offrendomi un caffè

  • Member of The Internet Defense League

Le serie tv più attese dopo l’estate

newfall15Un tempo era Settembre il mese atteso per tutti gli appassionati delle serie tv.
Si sapeva che durante i mesi estivi sopraggiungeva la noia totale dovuta alla conclusione delle varie stagioni.

Ad oggi non è più così, fortunatamente. I palinsesti sono sempre più saturi di nuove entrate nel mondo dei ‘telefilm’ e ormai ci sono scelte precise che puntano a coprire proprio i mesi meno gettonati.
Questo nuovo trend permette di avere una vastissima scelta su tutto l’arco dell’anno e con l’arrivo dell’estate si attendono sempre più nuove uscite e riprese dalle pause invernali.

Per tutti i fans scatenati, i tempi morti sono finiti. Ecco quali sono le ripartenze più attese in questi mesi caldi e quali sono le nuove entrate che ci terranno incollati allo schermo.

PRETTY LITTLE LIARS
Intrighi e colpi di scena in questa serie che sembrava partita in sordina perché classificata come teen drama.
Durante il corso delle stagioni abbiamo potuto vedere un netto cambiamento sullo stile di questa serie e ad oggi è riuscita ad ampliare il bacino d’utenza conquistando anche adulti sempre più ipnotizzati dalla trama. Riparte ufficialmente la sesta stagione che vedrà forse stringere il cerchio sulla figura di questa inquietante persona chiamata A che fa impazzire ormai da anni le nostre protagoniste. Cosa ci aspetta in questa nuova ripresa? L’emittente ha comunicato il rinnovo per una settima stagione, forse quella conclusiva?
Rosewood sarà con noi ancora per molto, niente eclatanti finali ancora per un po’.

AQUARIUS
Un nuovo poliziesco appena iniziato negli Stati Uniti e che già conta milioni di fans.
David Duchovny è il poliziotto protagonista di questa storia che si basa sulla vita ed i crimini di Charles Manson. Indagini, sette ed omicidi sono gli ingredienti di successo di questa new entry nel mondo delle serie tv.

THE ASTRONAUT WIVES CLUB
Per tutti coloro che amano gli anni ’60 e che sono rimasti affascinati dalle storie dei valorosi astronauti che sono andati sulla luna, questa nuovissima serie tv sbarca in Italia proprio a Giugno. Incentrato sulle mogli degli astronauti e sulla loro vita di tutti i giorni a contatto con la paura, la gloria e le relazioni personali.

MR ROBOT
Nerd, hackers e crimini cybernetici. Un nuovo serial tutto tecnologico che ci porta per mano attraverso la vita di un informatico asociale e tormentato e della sua rivolta contro il mondo delle multinazionali.

SCREAM
Se siete ancora scioccati dalla inquietante maschera horror più famosa al mondo, sintonizzatevi su MTV. Trasposizione dell’horror che ha tolto il sonno a milioni di spettatori, ecco la versione serie che però conta già qualche aspra critica. Una su tutte? Il cambio stilistico della famosa maschera bianca proprio non digerito dai fans di tutto il mondo.

HANNIBAL
Ritorna la 3° stagione di questa serie basata sui libri di Thomas Harris. Ripartono le avventure e le indagini per Graham, il talentuoso profiler che con la sua capacità riesce davvero ad entrare nella testa del serial killer Hannibal Lecter.

BECOMING US
Questa eclettica ed irriverente nuova serie tv, si propone già come titolo dell’anno. Vite vere e storie vere quelle che vengono raccontate al pubblico. Entriamo nelle case delle famiglie trasgenders e scopriamo la loro storia, le loro paure e i loro desideri più nascosti.

 

Annunci

Ebay spegne 20 candeline di successi

Buon compleanebay-881309_640no eBay. Sono queste le parole che sicuramente Pierre Omidyar dedicherà in questi giorni alla sua “creatura”. A 20 anni dalla sua creazione eBay è oggi diventato un colosso mondiale, il portale è tutt’ora la casa d’aste con più prestigio al mondo e vanta un fatturato di ben 83 miliardi di dollari. Il sito è nato il 3 settembre del 1995 ed è arrivato in Italia nel 2001 rilevando il portale francese di trading online, leader in Europa, iBazar.

La storia di eBay è iniziata con la vendita di un puntatore laser rotto per una somma di poco inferiore ai 15 dollari.
Omidyar, con la sua lungimiranza, intravedeva già negli anni ’90 la possibilità che gli acquisti potessero essere fatti online stando comodamente seduti davanti al proprio computer. La formula da lui creata fu da subito vincente. Già nel 1998, in seguito alla quotazione in Borsa di eBay, Omidyar ed il presidente di allora, Jeffrey Skoll, si sono trovati milionari.

La crescita di eBay è stata poi esponenziale con la diffusione in tutto il mondo e l’ampliamento dei servizi offerti. Nel 2002 viene acquisito il sistema di pagamento PayPal da cui, però, e Bay si è distaccato proprio ultimamente. Altre tappe fondamentali nella crescita di eBay sono state l’acquisto della società leader nelle chiamate via web, Skype, nel 2005 (che oggi, però, è di proprietà di Microsoft) e di StubHub, impresa tra le più note a livello mondiale nella vendita online di biglietti per eventi e concerti, concretizzata nel 2007.

Le 20 candeline che oggi spegne eBay sono un susseguirsi di successi e record. Sono 38 le filiali ufficiali aperte nel mondo in altrettanti paesi. Negli Stati Uniti viene venduto un paio di scarpe su eBay ogni circa 2 secondi. Anche in Italia le aste online funzionano a gonfie vele: le calzature da donna vanno a ruba (di media un acquisto ogni 3 minuti), seguite dalle borse e dai tablet. Nel mondo ci sono attualmente quasi 160 milioni di utenti attivi di cui circa 4,5 milioni nel nostro paese. Le inserzioni ad oggi ammontano ad oltre 800 milioni, provenienti da almeno 200 stati nel mondo con un valore totale di beni venduti che ha già superato i 20 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2015. Il record di incasso per una singola asta su eBay risale al 2006, quando è stato venduto niente meno che uno yacht, alla cifra esorbitante di 168 milioni di dollari. Su eBay si trova davvero di tutto, dagli oggetti più impensabili ritrovati nelle vecchie soffitte sino ai beni più lussuosi come orologi, opere d’arte, etc; eBay funziona perchè totalmente libero e facile da gestire.

Per festeggiare i 20 anni di eBay sono molteplici le iniziative organizzate in tutto il mondo. Un maxi party è previsto nella cittadina californiana di San Jose, dove ha sede la società, nei giorni 10 ed 11 settembre. Anche a Milano è organizzato un evento in data 10 settembre. Questi appuntamenti non saranno solo occasioni per celebrare l’importante compleanno, ma saranno anche tappe per pianificare la crescita e gli sviluppi di eBay per il futuro. La separazione da PayPal sarà il primo cruciale nodo da affrontare visto che senza questa piattaforma di pagamenti l’outlook di eBay è visto al ribasso dalle più importanti agenzie mondiali di rating. E poi c’è da trattare anche la questione della concorrenza. Il commercio online di siti come Amazon, la crescita del colosso cinese Alibaba, ma anche la competizione con aziende come Facebook e Google, potrebbero privare eBay di grosse fette di mercato ad oggi acquisite.

Insomma eBay festeggia questi suoi 20 anni con la certezza della sua leadership, ma con la consapevolezza che bisogna continuare a lavorare bene per rimanere il primo sito mondiale per le aste online.

 

Nasce Paypal.me, la nuova forma di pagamento che rende i soldi “più social”

Grandi notiziecredit-card-851506_640 in casa Paypal: è nato da poco un nuovo e straordinario servizio. La novità si chiama Paypal.me, e non è altro che un metodo di pagamento ideale per semplificare notevolmente ogni procedura effettuata attraverso il celeberrimo sito web.
Questo nuovo metodo è stato studiato appositamente per personalizzare maggiormente i servizi bancari di Paypal. Si comporta quasi come un social network e nell’era della globalizzazione può essere utilizzato già dagli utenti di 18 Paesi, compresa l’Italia. Il suo funzionamento dipenderà tutto da loro e dalla loro fantasia. Questi infatti potranno creare un proprio indirizzo customizzato, da inviare ai loro debitori ogni qualvolta che dovranno ricevere un pagamento da altri utenti.
Generare l’URL personalizzato significherà per ogni utente di Paypal semplificare i pagamenti ricevuti sul proprio account. L’utente in questione potrà condividere il proprio indirizzo personale di Paypal.me via email, via chat o anche via sms, come se stesse scambiando l’indirizzo di un vero e proprio sito web con un amico.
E la cosa bella è che effettuare un pagamento ad un utente proprietario di un account Paypal.me, è più facile di quanto si pensi. Basta accedere al link condiviso da chi deve ricevere il saldo, per imbattersi in una schermata di semplice utilizzo e molto intuitiva. Qui si potranno inviare donazioni o pagamenti di beni e servizi in tutta tranquillità, ma soprattutto utilizzando qualsiasi sistema operativo. Paypal.me infatti è compatibile con Windows, Android e iOs. La comodità sta proprio nel fatto che chiunque, con qualsiasi tipo di dispositivo o sistema operativo, e in qualsiasi luogo si trovi, possa accedere facilmente ai servizi di Paypal.me.

La condizione fondamentale per inviare un pagamento utilizzando Paypal.me è naturalmente avere un account Paypal. Chi non lo possiede non si disperi! Può tranquillamente crearlo in pochi minuti direttamente la prima volta che aprirà la pagina PayPal.Me di un altro qualsiasi utente al quale dovrà inviare una somma di denaro.
Raccogliere i soldi per un regalo di compleanno tra amici non sarà più un problema grazie a Paypal.me. Non sarà più un problema neanche effettuare spese collettive insieme ad amici e conoscenti. Con Paypal.me non dovremo più temere di perdere per sempre quei soldi che abbiamo anticipato per una una buona causa. Non dovremo più dire addio a prestiti fatti a amici e parenti.
Avere il proprio URL in mano significherà disporre di uno strumento fenomenale e dalle grandi potenzialità. Il servizio Paypal.me è completamente gratuito e non richiede alcun tipo di commissione.
Con Paypal.me si è ormai fatto l’ennesimo passo avanti nel mondo del digitale, e soprattutto del denaro virtuale. L’applicazione ufficiale di Paypal è infatti tra le più scaricate su tutte le piattaforme mobili, ma anche tra le più utilizzate. Acquistare online, ma soprattutto trasferire denaro online, è tra le attività più frequentemente svolte attualmente in rete. Addirittura pare che negli Stati Uniti d’America si stiamo sperimentando un meccanismo di invio di denaro tramite il Messenger di Facebook.

Viaggiare all’estero con animali? Ecco come

Viaggiare con i propri animalianimal-731355_640 domestici all’estero è facile, basta sapere come fare e come muoversi tra le normative previste e le documentazioni necessarie.

Spesso è già abbastanza difficile spostarsi con gli animali in Italia per una vacanza, e questo non fa che aumentare le paure e l’ansia in caso di viaggio oltre confine. Invece, al contrario di quanto si possa pensare, basta seguire qualche utile consiglio e sarà tutto molto più semplice.

CONOSCERE LE NORME
Quando si entra in un paese straniero, è di fondamentale importanza conoscere le normative che regolano le entrate di persone ed animali. La legge, si sa, non conosce ignoranza e l’inadempienza anche se involontaria, rischia di farvi saltare le così tanto agognate vacanze. Informatevi e chiedete sempre e se non siete sicuri, una telefonata all’ambasciata del paese che intendete visitare, sarà sempre la migliore soluzione.

RISPETTARE LE NORMATIVE

Anche se a volte siete titubanti, ricordate che il paese nel quale andrete, si aspetta che le procedure siano eseguite. Potrebbe non farvi piacere sottoporre il vostro animale a qualche puntura, ma è necessario se non vorrete vedervi respingere all’arrivo.
In paesi come il Regno Unito, Malta e la Svezia, è necessario sottoporre il vostro animale ad un prelievo di sangue all’arrivo. Una volta era addirittura richiesta la quarantena, oggi per fortuna non è più necessaria. La Croazia, dal canto suo, pretende il vaccino antirabbico e badate bene che sia stato eseguito nelle tempistiche corrette. Il vaccino infatti, deve rispettare alcune date importanti e va infatti eseguito un mese prima del rilascio del passaporto del vostro amato cucciolo.

MODULISTICA E DOCUMENTI

Non tutti i paesi pretendono il passaporto, ma per gatti, cani e furetti è comunque obbligatorio averlo anche senza viaggiare. Fate una scappata all’Asl della vostra zona e, previo appuntamento con il veterinario di turno che visiterà l’animale, avrete il passaporto in pocho tempo. Il prezzo è relativamente basso e per avere la tariffa precisa, controllate in base alla regione di residenza.
Portate sempre con voi il libretto sanitario che la polizia di frontiera potrebbe visionare.

MICROCHIP

Sebbene non sia obbligatorio portare la copia dell’avvenuto impianto, è assolutamente necessario che l’animale sia dotato del microchip. Ormai gatti e cani devono averlo per legge, quindi muovetevi sempre per tempo.

VIAGGI IN AEREO
Se il vostro animale è di piccola taglia, sappiate che con un trasportino adeguato, siete autorizzati a portarlo in cabina con voi. Le regole variano da compagnia a compagnia, quindi è indispensabile controllare la carta dei servizi di ogni linea aerea. Ricordatevi sempre di dichiarare il vostro animale al momento della prenotazione. Alcune compagnie accettano infatti solo due animali per volo e se quando vi presentate in aeroporto, ci sono già due persone con i loro cuccioli prenotati, voi dovrete imbarcarlo o peggio, rimanere a terra.
Al contrario di quanto si crede, gli animali che viaggiano in stiva non subiscono enormi traumi. Una volta confermata la prenotazione, gli addetti aeroportuali informano il comandante dell’ospite speciale. Non viaggerà mai insieme ai bagagli e avrà un posto tutto suo, illuminato e riscaldato. Certo, potrebbe comunque spaventarsi per la novità e per il trambusto, ma state certi che spesso viene anche coccolato in fase di sbarco ed imbarco. Mettete con lui una scorta di cibo e di acqua e una maglietta con il vostro profumo. In questo modo non si sentirà abbandonato e sarà meno traumatico lo spostamento.

HOTEL E LUOGHI PUBBLICI

Ormai la tendenza è quella di accettare quasi ovunque l’animale domestico del cliente. Informatevi sempre prima o comprate le guide apposite per chi ama viaggiare in compagnia del bimbo peloso di casa. Ricordatevi di rispettare sempr gli spazi comuni, di non imporre la presenza dell’animale agli altri e rispettare il regolamento ovunque andiate. E’ molto importante mostrare educazione, solo in questo modo anche chi non ha animali, potrà capire che non deve essere precluso loro l’ingresso. Un piccolo passo per voi, ma un grande passo per tutti i proprietari di animali nel mondo.

Parliamo di…

image

E’ tanto che ci penso e tante volte ho scritto qualcosa in merito, ma ultimamente, leggendo alcuni blog e in particolar modo i commenti, mi sono resa conto che  io sono proprio “una gran bastian contraria!”

(altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: