• Seguimi anche su Bricciole d’info – farfugliamenti

  • DEDICATO A:

    Un forte abbraccio alla mia famiglia; a mio figlio, che con le sue "bricciole" (impossibile fargli capire l'errore ), mi ha dato l'ispirazione per il titolo del blog e al mio piccolo cucciolo che vorrebbe già scrivere al pc come la mamma!

  • Translate

  • Categorie

  • Ultimi post

  • Archivi

  • Login

  • Se pensi che questo blog

    ti abbia lasciato un segno,

    e lo ritieni utile,

    puoi sostenerlo

    offrendomi un caffè

  • Member of The Internet Defense League

Dai Caraibi a Cortina, 7 mete dove passare le tue vacanze natalizie

Natale vacanzeIl Natale si sta avvicinando e, per chiunque avesse intenzione di trascorrerlo lontano da casa, ecco che si prospetta la possibilità di passare una vacanza all’estero in un posto meraviglioso e ad un costo realmente contenuto. D’altronde, le feste natalizie sono il periodo più indicato per sfruttare le offerte e per viaggiare all’estero passando le vacanze e l’ultimo dell’anno all’insegna del divertimento. Vediamo insieme le 7 mete migliori dove trascorrere le vostre vacanze natalizie.

Natale in India
No, non parliamo del famoso cinepanettone di Massimo Boldi e Cristian De Sica, ma di una delle mete più particolari ed entusiasmanti per le vostre vacanze di Natale. L’India è perfetta per sfuggire dal freddo europeo, e per trascorrere vacanze dal clima primaverile in uno dei paesi, secondo National Geographic, più belli del mondo.

Vacanze in Giamaica
Siete fan della musica reggae e amate il sole, la natura ed i bei paesaggi? Allora non potrete non pensare ad una vacanza in Giamaica, con le sue distese di sabbia bianca e le sue affascinanti montagne. Per non parlare, poi, delle temperature estive che troverete a gennaio.

Le feste in Oman
L’Asia è un continente lontano e non esattamente noto per le vacanze natalizie eppure, se avete voglia di trascorrere delle feste originali, potreste scegliere come meta l’Oman. Inoltre, è bene che sappiate che Mascate, la capitale, è stata eletta nel 2012 da Lonely Planet la seconda città più bella del mondo.

Natale in Madagascar
Le bellezze del cartone animato omonimo sono tratte dalla reale situazione del Madagascar: paesaggi da urlo, verde e spiagge in ogni dove e tantissime specie animali che potrete trovare unicamente su quest’isola. Consigliatissima per un Natale al caldo e immersi nella natura.

Vacanze in Argentina
Siete appassionati di musica e di ballo? Allora dovete per forza trascorrere le vostre vacanze natalizie in Argentina. Buenos Aires, sotto natale, si riempe di coloratissimi mercatini ed è possibile ballare per le sue strade ad ogni ora del giorno e della notte. L’ideale per chi ama scatenarsi a ritmo di tango.

Le feste in Brasile
Se l’Argentina non vi stuzzica abbastanza, poco male: il Sudamerica offre il Brasile come validissima alternativa per le vostre divertenti vacanze di Natale. In questo periodo dell’anno il clima è perfetto per trascorrere nelle spiagge di Copacabana gran parte della giornata, per poi lasciarsi andare al ritmo della Samba e della Bossa Nova. E se siete amanti delle meraviglie architettoniche, la statua del Cristo Redentore di Rio vi lascerà letteralmente senza parole.

Natale a Cortina
Se invece siete dei tradizionalisti ed amate il Natale sotto la neve, allora potrete rimanere in Italia e trascorrere le feste natalizie a Cortina d’Ampezzo, in Veneto. Così facendo, potrete passare l’ultimo dell’anno in un caratteristico chalet di montagna, e dedicarvi a sport invernali come lo sci.

Advertisements

Le piu belle spiagge d’italia? ecco le bandiere blu 2015

Come ogni anno, anche il 2015 ha visto l’assegnazione di numerose Bandiere Blu a spiagge ed approdi turistici di tutta la penisola. Ad avere ottenuto il maggior numero di Bandiere Blu quest’anno è stata la regione Liguria che, con ben 23 località balneari che si sono aggiudicate questo prestigioso titolo, ha superato anche la Toscana e le Marche che, comunque, si aggiudicano un posto di tutto rispetto nella classifica con, rispettivamente, 18 e 17 Bandiere Blu.

attualita-2014-05-590x392xsardegna-caletta.jpg.pagespeed.ic_.msrtqhqx62-big

Un anno decisamente proficuo per le località marittime, dunque, che segna una decisa e rapida ripresa del turismo balneare. A confermare tale teoria vi è il fatto che, oltre alle prime tre classificate, anche altri meravigliosi angoli d’Italia si sono aggiudicati nuove Bandiere Blu rispetto ai precedenti anni. Vediamo, dunque, quale è la situazione delle altre regioni italiane.

La regione Campania, ad esempio, pur non essendo riuscita a raggiungere il podio, segue le Marche con 14 Bandiere Blu mentre la Puglia si ferma solo ad 11. La riviera romagnola, invece, raggiunge quota 9 riconoscimenti seguita da Abruzzo, Veneto, Sardegna, Sicilia, Calabria, Molise, Friuli Venezia Giulia e Basilicata. 

foto_spiaggia_mare_bandiere_blu_framura_la_spezia_1

Non solo mare, spiaggia e porti ma anche laghi. Proprio il 2015, infatti, ha visto nuovamente trionfare anche numerosi laghi che hanno permesso alla Lombardia, al Piemonte ed al Trentino Alto Adige di conquistare varie Bandiere Blu.

Come non notare che, rispetto al 2014, il numero delle Bandiere Blu è decisamente aumentato? Tale incremento dimostra che sono sempre di più le località balneari che, grazie a specifiche politiche volte allo sviluppo turistico, rispettano standard qualitativi molto alti tali da riuscire ad ottenere un riconoscimento prestigioso come la Bandiera Blu. 

lipari

Ma come vengono assegnate le Bandiere Blu? I criteri di cui si tiene conto al momento dell’assegnazione delle Bandiere Blu riguardano, principalmente, la qualità delle acque, la gestione dell’area, la salvaguardia dell’ambiente e la promozione di uno sviluppo turistico sostenibile. Ciò di cui si tiene conto al momento della valutazione, quindi, concerne sia le variabili ambientali delle varie località che l’offerta turistica a cui le amministrazioni hanno lavorato.

Gli enti che partecipano all’assegnazione delle Bandiere Blu sono molti e, tra questi, vi sono il Ministero dei Beni Culturali, il Ministero delle Politiche Agricole, gli assessorati al turismo delle relative regioni, i comandi generali delle Capitanerie di Porto e della Guardia Costiera, l’ISPRA e, addirittura, gli organi sindacali balneari. Proprio la Bandiera Blu, dunque, rappresenta un riconoscimento particolarmente prestigioso che, senza alcun dubbio, ripaga l’impegno delle amministrazioni locali finalizzato a dare forma ad un turismo sostenibile.

bandiere-blu-2014-calabria

Tutti coloro che sono alle prese con l’organizzazione delle vacanze estive, pertanto, hanno la possibilità di scegliere tra numerose località presso le quali trascorrere un soggiorno all’insegna della qualità. E per l’estate 2016? Non rimane che attendere qualche mese per scoprire se la nostra penisola sarà in grado di raggiungere una quota ancora più alta di Bandiere Blu e, soprattutto, per conoscere quale sarà la regione che riuscirà ad aggiudicarsene il maggior numero.

Voglia di vacanza?… Scelgo Residenza Glave Albergo diffuso – Blog di briccioledinformazione

Consigli per una romantica vacanza!

Voglia di vacanza?… Scelgo Residenza Glave Albergo diffuso – Blog di briccioledinformazione

Vacanze rovinate? Ecco cosa fare

Sfido chiunque a dire il contrario!

Chi non ha mai sognato le sue vacanze, immaginando come sarebbero state fantastiche, meravigliose, rilassanti, in compagnia della dolce metà o della famiglia… o
da single, con l’idea d’incontrare qualcuno? (altro…)

Vacanze rovinate? Ecco cosa fare

Sfido chiunque a dire il contrario!

Chi non ha mai sognato le sue vacanze, immaginando come sarebbero state fantastiche, meravigliose, rilassanti, in compagnia della dolce metà o della famiglia… o
da single, con l’idea d’incontrare qualcuno?

Penso che il numero delle mani sollevate sia piuttosto alto! 

ೋღ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄ƷƸ̵̡Ӝ̵̨̄ƷღೋƸ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒღೋೋღ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄ƷƸ̵̡Ӝ̵̨̄ƷღೋƸ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒღೋ1469693014_844a351617.jpg

Si risparmia per tutto un anno e ci si rinfranca dalla stanchezza del lavoro immaginando spiagge, mare, sole, tanta allegria e tante ore di dolce far niente. Ogni
volantino di viaggi è fonte d’ispirazione… Ci si guarda in giro e si entra in una agenzia di viaggi.

Wow!!! Posti magnifici, spettacolari e le offerte??? 

Le offerte sono uniche. Si prenota subito e si aspetta con ansia il giorno
della partenza.

Purtroppo all’arrivo… la delusione!

Niente è come ci era stato illustrato, o quasi, e da qui inizia la disperazione, il sentirsi presi in giro, il non
riuscire a far buon viso a cattiva sorte e cercar di godersi le vacanze nonostante non siano come ce le immaginavamo. Naturalmente ciò non significa che al nostro rientro non dobbiamo o non
abbiamo diritto a essere risarciti!

Tutt’altro.

ABBIAMO DIRITTO A
UN RIMBORSO

Ecco come:
Come richiedere il rimborso


 Altro esempio di truffa è quella che spesso fanno le compagnie di navigazione. Infatti, secondo Altroconsumo, pare
che l’estate del 2011 sia stata la stagione degli aumenti, anche il 100% in più, per niente leggittimi. A tal proposito, sempre Altroconsumo, ha fatto causa, invitando chi avesse
usufruitto di tali viaggi, di unirsi per poter avere il rimborso di ciò che è stato pagato in più. Per maggiori informazioni: http://www.altroconsumo.it/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: